12 gennaio, 2016

I Templari
La setta malvagia, la fine di un ordine


Pasquale Sorrentino, che si definisce un “apprendista storico”, esegue un’organica ricerca storiografica per chiarire le ragioni che sono alla base della fine dell’ordine dei Cavalieri Templari. Tante sono le leggende che, nel corso dei secoli, sono prolificate su quest’ordine tanto controverso: dai legami con la massoneria alla custodia di segreti che avrebbero scosso le fondamenta stessa del mondo cristiano.
Da qui nasce l’esigenza di un’analisi attenta dei fatti, condotta attraverso un testo sintetico e chiaro. In questo libro si evidenziano, in modo chiaro e conciso, le principali accuse mosse a questo ordine di monaci guerrieri, e le ragioni politiche alla base della formulazione di tali accuse, spesso false e costruite ad arte. Alla fine della lettura non si potrà fare a meno di realizzare le necessità politiche che hanno portato i governanti del medioevo a porre la parola fine alla storia di un gruppo di monaci guerrieri, divenuti nel tempo tanto potenti e facoltosi da poter potenzialmente minare il potere di re e papi.

Nel libro è evidenziato più volte come i cavalieri templari siano stati un ponte di collegamento e di dialogo fra due civiltà arrivate allo scontro attraverso le crociate, sottolineando  il ruolo delicato giocato in Terra Santa da questi leggendari cavalieri.

Nessun commento:

Posta un commento